Quando la giornata va in vacca

post 144

 

 

Avete presente quelle giornate in cui appena aprite gli occhi vi rendete conto che la giornata andrà in vacca?

Il mio amico Watz continua a tentare di convincermi che si tratti della famosa Profezia che si autoavvera, ma io sono M.O.O.N.  e non ci sono logiche psicologiche che tengano: io ci metto sempre tanto impegno affinché le giornate filino lisce come l’olio, ma poi ecco che arriva Qualcuno, o un Evento esterno che ristabilisce l’equilibrio che avevo avvertito.

E così a inizio settimana ho dato uno sguardo al calendario e ho detto: mercoledì pomeriggio libero, Little Boss è da suo padre, l’Amico Speciale è partito per un viaggio, mia madre non ha necessità, mio padre latita come sempre, il frigo potrebbe anche attendere il rifornimento, i bucati sono quasi in pari, insomma, avete presente: mi prendo tre ore per me! L’estate che tanto si è fatta attendere arriverà domani e io voglio santificare il dio Sole andando in piscina. Obiettivi: rilassarsi, farsi un bel bagno, prendere il sole, leggere.

Preparo lo zaino con il mio nuovo costume da surfer (definizione del Negozio degli sportivi in cui sono andata ieri -niente battute, so che non è il negozio per me, tanto che quasi ieri non si aprivano le porte e un tizio alla cassa mi ha fatto saltare la coda per pagare, giusto per farmi uscire prima possibile-, ma in realtà si tratta di un normalissimo bikini costato in tutto meno di dieci euro), la cuffia zebrata (ognuno ha le sue debolezze), Ragazze elettriche (un romanzo distopico in cui le ragazze prima e le donne poi si accorgono di avere un incredibile superpotere: possono fulminare gli uomini con un solo tocco della mano: praticamente il sogno nel cassetto di tutte) e pure il tablet, che sia mai che tra un tuffo e l’altro non mi venga voglia di scrivere qualcosa.

La mattina procede a ritmo incalzante, ci sono mille cose da fare, a pranzo il Ristorante è pieno come non lo era da settimane. Penso che finirò tardi se non mi sbrigo, accorciando decisamente le Tre ore per me previste. Così tiro, cerco di tagliare corto con il tizio di Roma che ha scoperto che mia nonna era di Montesacro e che mi continua elencare posti (splendidi) di Roma dove devo tornare, faccio volare le tovaglie pulite sui tavoli, incalzo la mia collega per farmi portare al più presto i bicchieri puliti. Poi dalla cucina esce il mio capo: ma prima di andare via mi stampi il nuovo menù estivo come avevi detto?

Cazzo.

E vabbè, ne ho troppe per la testa, ok, lo avevo dimenticato. Il portatile del Ristorante non collabora (quando mai lo fa?), fatica ad accendersi, poi pure la stampante mi fa le storie (mi manca l’inchiostro!, dice. Brutta gallina starnazzante), e poi ci si mette anche la cassa sopra la quale devo cambiare voci e prezzi. Insomma, finisco con un’ora piena di ritardo e un giramento di scatole che faccio tornare l’inverno.

Ma io sono M.O.O.N.: salgo in macchina e accarezzo il mio violaceo zaino. La piscina dista solo due minuti di macchina, ma io riesco a trovare ben due semafori rossi per lavori in corso. Ottimo.

Arrivata alla piscina il parcheggio è pieno. Come è possibile? È solo un comune mercoledì! Poi vedo i bambini.

Campi solari.

La piscina è gremita di tante piccole teste urlanti che non ci starebbe nemmeno uno spillo.

Faccio il giro e torno a casa.

Il dio Sole dovrà ancora aspettare per avermi.

Per ora mi accontento della Luna.

Non senza una cordiale incazzatura, ovvio.

Procedo con il Piano B e mi faccio una tisana…

19 pensieri riguardo “Quando la giornata va in vacca

  1. possono fulminare gli uomini con un solo tocco della mano: praticamente il sogno nel cassetto di tutte
    Ma gli uomini fulminati poi funzionano? Sei sicura che sia una buona idea? Io sinceramente col tocco della mano preferisco produrre tutt’altro genere di effetti.
    PS: ma quella è l’unica piscina esistente?

    Piace a 1 persona

    1. Dipende dal l’intensità della scossa… e a chi la dai. Mica è obbligatorio fulminarli tutti. Ma una buona parte…
      Non è l’unica piscina. Ma la più vicina sì

      "Mi piace"

      1. Quindi non è che non sei potuta andare in piscina: hai scelto tu di non andarci per non doverti spostare a una meno vicina. Non è la giornata che è andata in vacca, sei tu che hai scelto di farcela andare…
        Quanto ai fulminamenti, insisto a contestare l’affermazione che sia praticamente il sogno nel cassetto di tutte: io non mi sono mai sognata di coltivare un desiderio così insensato e autolesionista (e che lo possa coltivare una che non ha neppure bisogno di schioccare le dita per avere cinquanta uomini ai suoi piedi, fa parte di quei misteri di cui non arriverò mai a penetrare gli abissi).

        Piace a 1 persona

        1. Beh… se fossi andata in una piscina più lontana probabilmente sarei entrata e uscita subito dopo, visto il tempo a mia disposizione.
          E infine… ci sono uomini di cui farei volentieri a meno..

          "Mi piace"

          1. Per quelli di cui parli qui e già elencati in precedenza, con l’unica eccezione del tuo ex marito, non hai mai dato questa impressione. E se fulminassi quello non sono molto sicura che tua figlia farebbe salti di gioia.
            Se in quella piscina avevi a disposizione due ore, in un’altra, a meno che non sia a Canicattì, ne avresti avuto una e trequarti. (Ah, Tafazzi Tafazzi…)

            "Mi piace"

          2. In ogni caso e a parte ogni battuta, il libro va al di là della semplice trama di Donne che fulminano gli uomini. Oltre a far riflettere sui soprusi sulle donne in tutto il mondo, mette in luce le ombre del potere. Io, che per snobbismo non amo i romanzi distopici , me lo sto bevendo neanche fosse una coca ghiacciata in una giornata di afa.

            "Mi piace"

  2. Ti capisco Moon 😆 anche se io sono più da tutto che va perfettamente poi ecco che tutto va in vacca in un alttimo… l’altro ieri giornata precisa con incastri in orari perfetti arrivo a Malpensa coda giusta ai controlli, arrivo al gate e… niente la carta d’identità sparita, persa, polizia, security invocazioni al sacro… alla vacca sacra… ecco a volte è un po’ in salita Moon ma ci si riprova dai 🤗

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...